Forniamo qualche indicazione sommaria a proposito dei trasporti di deportati italiani verso Dachau, così come risultano dalle ricerche di Italo Tibaldi. Il numero del trasporto coincide con quello indicato accanto ad ogni nominativo citato nell’Elenco del deportati italiani deportati a Dachau, a cura di Italo Tibaldi, Aned-Ricerche.

 

Trasporto 2

Convoglio partito da Peschiera il 20 settembre 1943 con destinazione Dachau, dove giunse il 22 settembre 1943. In base alla sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 53669 e il 55458), il totale dei deportati può essere stimato intorno a 1.790 persone. Ne sono state identificate 1.788.
* Giovanni Melodia indica, sulla base dei dati forniti dal Comitato internazionale di Dachau, 1.857 deportati entrati a Dachau in data 22 settembre 1943. Si tratta di un convoglio proveniente dalla Fortezza di Peschiera, adibita a penitenziario militare, dove i detenuti erano circa 2.000. Dal 22 settembre al 28 novembre 1943 a questo gruppo di militari fu attribuita la qualifica di Schutzhäftling (“Internato per misure precauzionali o di sicurezza”) e fu loro assegnato il triangolo rosso. Dal 29 novembre 1943 fino alla liberazione, tale qualifica fu mutata in quella di Arbeitszwang Reich (“Detenuto asociale assegnato a lavoro forzato nel Reich”), con attribuzione del triangolo nero. Tale variazione di qualifica avvenne per iniziativa delle SS, indipendentemente dalle motivazioni che avevano condotto alla deportazione.
Riferimenti bibliografici: Melodia 1971, pp. 83 e seg.; Morelli p. 11; Ponzuoii, pp. 14-15; Tibaldi 1985/1; Verri Mello, p. 44.

 

Torna all’indice

 Trasporto 4

 

Convoglio partito da Sulmona (AQ) 1’8 ottobre 1943 con destinazione Dachau, dove giunse il 13 ottobre 1943. Altri deportati vennero aggiunti al convoglio durante le soste a Roma, Firenze e Verona. In base alla sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 56389 e il 56781), il totale dei deportati può essere valutato in 315.
* Il trasporto comprendeva greci, albanesi, iugoslavi e 166 italiani. Dopo Roma al convoglio vennero aggiunte alcune centinaia di prigionieri britannici.
Riferimenti bibliografici: Melodia 1971, pp. 31-36, 38. 40, 220; Melodia 1988, pp. 25, 38-39; Morelli. p. 11; Tibaldi 1985/1.

 

Trasporto 7

 

Convoglio partito da Trieste il 28 ottobre 1943 con destinazione Dachau, dove giunse il 30 ottobre 1943. In base alla sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 57205 e il 57432), il totale dei deportati può essere valutato in 241.
* Dai dati raccolti da Giovanni Melodia si ricava la cifra di 285 deportati entrati a Dachau in questa data.
Riferimenti bibliografici: Morelli. p. 12; Tibaldi 1985/1.

 

Torna all’indice

Trasporto 9

 

Convoglio partito da Pola il 17 novembre 1943 con destinazione Dachau, dove giunse il 20 novembre 1943. Altri deportati furono aggiunti durante la sosta a Trieste. In base alla sequenza dei numeri attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 58287 e il 58515), il totale dei deportati può essere valutato in 173.
* Dai dati raccolti da Giovanni Melodia si ricava la cifra di 287 deportati entrati nel campo di Dachau in questa data.
In base alla testimonianza di Brumini (il quale sostiene di essere stato arrestato il 28 ottobre e, dopo 27 giorni di attesa, di essere partito da Pola il 26 novembre, insieme ad altri compagni). contenuta in Aned-Ronchi dei Legionari, si può ipotizzare l’esistenza di un secondo trasporto in partenza da Pola nella stessa data).
Riferimenti bibliografici: Morelli, p. 12: Tibaldi 1985/1; Aned-Ronchi dei Legionari, p. 65.

 

Trasporto 11

 

Convoglio partito da Trieste il 30 novembre 1943 con destinazione Dachau, dove giunse il 2 dicembre 1943. In base alla sequenza dei numeri attribuiti alla data di arrivo del convoglio, (compresi tra il 59006 e il 59183), il totale dei deportati può essere stimato in 221.
* Dai dati raccolti da Giovanni Melodia risulta un trasporto di 203 deportati entrato a Dachau il 3 dicembre.
Riferimenti bibliografici: Morelli, p.12; Tibaldi 1985/1.

 

Trasporto 15

 

Convoglio partito da Trieste il 17 dicembre 1943 con destinazione Dachau, dove giunse il 20 dicembre 1943. In base alla sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 60622 e il 60722), il totale dei deportati può essere stimato in 116.
Riferimenti bibliografici: Morelli, p. 12; Tibaldi 1985/1.

 

Torna all’indice

Trasporto 19

 

Convoglio partito da Trieste il 14 gennaio 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 16 gennaio 1944. In base alla sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 61456 e il 61900), il totale dei deportati può essere stimato in 415.
* In base ai dati in possesso di Giovanni Melodia, risultano 499 deportati entrati a Dachau in questa data.
Riferimenti bibliografici: Fabbroni; Morelli, p. 12; Tibaldi 1985/1.

 

Trasporto 20

 

Convoglio partito da Genova il 16 gennaio 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 19 gennaio 1944. Altri deportati vennero aggiunti durante le soste a Milano e a Verona. In base alla sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 61926 e il 61967), il totale dei deportati risulta di 46.
* In base ai dati raccolti da Giovanni Melodia risultano 380 deportati entrati a Dachau in questa data. Secondo tale fonte la data di arrivo a Dachau fu il 19 gennaio; il 20 si procedette all’immatricolazione. A Milano il convoglio sostò un giorno. Il vagone, proveniente da Genova, fu agganciato a un convoglio diretto sulla Brescia-Verona.
Riferimenti bibliografici: Masini; Melodia 1979, pp. 253-255; Melodia 1988, pp. 197-199; Morelli, p. 12. Siegrist, pp. 14-36: Tibaldi 1985/1.

 

Torna all’indice

Trasporto 22

 

Convoglio partito da Trieste il 28 gennaio 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 30 gennaio 1944. In base alla sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 62668 e il 62852), il totale dei deportati può essere stimato in 197.
* Sulla base dei dati in suo possesso. Giovanni Melodia ricorda che in quella data entrarono a Dachau 204 deportati.
Riferimenti bibliografici: Aned-Ronchi dei Legionari, p. 92; Morelli, p. 12; Tibaldi 1985/1; Ranchi-Rossi.

 

Trasporto 28

 

Convoglio partito da Trieste il 26 febbraio 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 28 febbraio 1944. In base alla sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 64441 e il 64658), il totale dei deportati può essere stimato in 208.
* In base ai dati in suo possesso, Giovanni Melodia indica 212 deportati entrati a Dachau in questa data.
Riferimenti bibliografici: Fabbroni; Morelli, p. 12; Tibaldi 1985/1.

 

Trasporto 30

 

Convoglio partito da Verona il 29 febbraio 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 1° marzo 1944. In base alla sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 64715 e il 64769), il totale dei deportati può essere stimato in 56.
* In Morelli è indicata quale data di arrivo di questo trasporto il 2 marzo.
Riferimenti bibliografici: Morelli, p. 12; Tibaldi 1985/1; Zanardelli, pp. 100-102.

 

Torna all’indice

Trasporto 31

 

Convoglio partito da Trieste il 7 marzo 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 9 marzo 1944. In base alla sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra 65.120 e 65.933) il totale dei deportati può essere stimato in 79.
Riferimenti bibliografici: Morelli, p. 12; Tibaldi 1985/1.

 

Trasporto 35

 

Convoglio partito da Trieste il 21 marzo 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 23 marzo 1944. In base alla sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 65924 e il 66056), il totale dei deportati può essere stimato in 181.
* In base ai dati. in suo possesso, Giovanni Melodia indica 193 deportati entrati a Dachau in questa data.
Riferimenti bibliografici: Fabbroni; Morelli, p. 12; Tibaldi 1985/1.

 

Trasporto 40

 

Convoglio partito da Roma il 25 aprile 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 28 aprile 1944. In base alla sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 67233 e il 67266), il totale dei deportati può essere stimato in 60.
Riferimenti bibliografici: Melodia l971; Morelli, p. 12; Tibaldi 1985/1

 

Trasporto 41

 

Convoglio partito da Trieste il 27 aprile 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 29 aprile 1944. In base alla sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 67291 e il 67378), il totale dei deportati può essere stimato in 116.
Riferimenti bibliografici: Derenzini; Morelli, p. 12; Tibaldi 1985/1.

 

Torna all’indice

Trasporto 44

 

Convoglio partito da Trieste il 12 maggio 1944, con destinazione Dachau, dove giunse il 14 maggio 1944. In base alla sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 68007 e il 68123), il totale dei deportati può essere stimato in 104.
Riferimenti bibliografici: Morelli, p.12; Tibaldi 1985/1.

 

Trasporto 48

 

Convoglio partito da Trieste il 31 maggio 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 2 giugno l944. Altri deportati vennero aggiunti durante le soste a Gorizia e a Udine. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il ~69.199 e il 69.977) il totale dei deportati può essere stimato in 342.
*In base ai dati in suo possesso, Giovanni Melodia indica 352 deportati entrati a Dachau in questa data. Da Trieste partirono 10 vagoni. A Udine se ne aggiunsero altri 8 (Maieron). Del trasporto fecero parte alcuni militari piemontesi rastrellati nella zona di Redipuglia.
La madre e le sorelle di Mario Candotto vennero deportate ad Auschwitz con il trasporto n. 49 (Aned-Ronchi dei Legionari). In una lettera a Italo Tibaldi, Antonio Manzini ricorda che durante il viaggio alla tradotta furono aggiunti una trentina di soldati astigiani che erano partigiani liberali, tra i quali i due fratelli Musso, morti a Dachau.
Riferimenti bibliografici: Aned-Ronchi dei Legionari, pp. 67, 80, 101, 109, 112-114, 119; Bravo-Jalla 1986, pp. 117-130; Maieron, pp. 23-29; Morelli, p. 12; Tibaldi 1985/1.

 

Trasporto 51

 

Convoglio partito da Trieste il 13 giugno 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 15 giugno 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 70047 e il 70885), il totale dei deportati è 272.
* In base ai dati in suo possesso, Giovanni Melodia indica 344 deportati entrati a Dachau in questa data.
Riferimenti bibliografici: Morelli, p. 12; Tibaldi 1985/1.

 

Torna all’indice

Trasporto 52

 

Convoglio partito da Trieste il 21 giugno 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 23 giugno 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 72.351 e il 74.959), il totale dei deportati può essere stimato in 196.
Riferimenti bibliografici: Morelli, p. 12; Tibaldi l985/1.

 

Torna all’indice

Trasporto 58

 

Convoglio partito da Gorizia il 27 giugno 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 30 giugno 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 75103 e il 75418), il totale dei deportati può essere stimato in 194.
*In base ai dati in suo possesso, Giovanni Melodia rileva un numero di 190 deportati entrati a Dachau in questa data.
Riferimenti bibliografici: Fabbroni; Morelli, p. 12; Tibaldi l985/1.

 

Trasporto 62

 

Convoglio partito da Trieste il 12 luglio 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 14 luglio 1944. Altri deportati vennero aggiunti durante la sosta a Udine. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 78180 e 82864), il totale dei deportati può essere stimato in 89.
* In Aned-Ronchi dei Legionari, Passaro parla di un lungo treno-tradotta, proveniente da Trieste, pieno di uomini, donne e bambini.
Riferimenti bibliografici: Aned-Ronchi dei Legionari, pp. 98-99; Morelli, p. 12: Tibaldi 1985/1.

 

Trasporto 67

 

Convoglio partito da Trieste il 1° agosto 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 3 agosto 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra l’83948 e il 91287), il totale dei deportati può essere stimato in 84.
Riferimenti bibliografici: Fabbroni; Tibaldi I985/1.

 

Torna all’indice

Trasporto 75

 

Convoglio partilo da Trieste il 16 agosto 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 18 agosto 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 91501 e il 92497) il totale dei deportati può essere stimato in 68.
Riferimenti bibliografici: Morelli; Tibaldi 1985/1.

 

Trasporto 79

 

Convoglio partito da Trieste con destinazione Dachau, dove giunse il 29 agosto 1944. Altri deportati vennero aggiunti durante la sosta a Gorizia. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 92920 e il 94808), il totale dei deportati può essere stimato in 201.
Riferimenti bibliografici: Aned/Ronchi dei Legionari, p. 37; Morelli, p. 12; Tibaldi 1985/1.

 

Trasporto 83

 

Convoglio partito da Trieste il 10 settembre 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 12 settembre 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 104507 e il 109333), il totale dei deportati può essere stimato in 103.
Riferimenti bibliografici: Morelli, p. 12.

 

Torna all’indice

Trasporto 86

 

Convoglio partito da Trieste il 23 settembre 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 25 settembre 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 110146 e il 112004), il totale dei deportati può essere stimato in 126.
* Molto probabilmente si tratta di un convoglio proveniente dall’Istria (Fiume, Pola). Immatricolazione di vari gruppi giunti a Dachau lo stesso giorno contenuti tra i n. dal 111387 al 111840. Si sono individuate le seguenti serie numeriche coerenti: dal 111387 al 111410; dal 111790 al 111840.
Riferimenti bibliografici: Morelli, p. 12; Tibaldi 1985/1.

 

Trasporto 87

 

Convoglio partito da Trieste il 2 ottobre 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 5 ottobre 1944. Altri deportati vennero aggiunti durante la sosta a Udine e a Gorizia. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 112418 e il 112988), il totale dei deportati può essere stimato in 289.
Riferimenti bibliografici: Garufi, pp. 37-47; Morelli, p. 12; Tibaldi 1985/1.

 

Torna all’indice

Trasporto 90

 

Convoglio partito dal campo di Bolzano il 5 ottobre 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 9 ottobre 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 113014 e il 114785) il totale dei deportati può essere stimato in 239.
* In base ai dati in suo possesso, Giovanni Melodia indica l’arrivo al campo in questa data di un convoglio di 493 deportati. In Morelli come località di partenza viene data Verona.
Riferimenti bibliografici: Aned – Liguria, p. 102; Bravo-Jalla 1986, pp. 117-130; Cauvin-Grasso, p. 26; Dettori; Morelli, p. 12; Tibaldi 1985/1; Zanardelli, pp. 100-l02.

 

Trasporto 94

 

Convoglio partito da Trieste il 19 ottobre 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 22 ottobre 1944. Altri deportati vennero aggiunti durante la sosta a Bolzano. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra 116417 e il 117963) il totale dei deportati può essere stimato in 214.
* Vi furono, nello stesso giorno, immatricolazioni di vari gruppi giunti a Dachau, contenute all’interno delle seguenti serie numeriche coerenti: dal 116350 al 116556; dal 117062 al 117324; dal 117761 al 117948. Molto probabilmente, a un convoglio partito dall’Italia furono via via aggiunti carri lungo il percorso. In Morelli si individua una partenza da Trieste di 89 deportati.
Riferimenti bibliografici: Morelli, p. 12: Tibaldi 1985/1.

 

Torna all’indice

Trasporto 98

 

Convoglio partito da Trieste il 1° novembre 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 3 novembre 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 120659 e il 122010) il totale dei deportati può essere stimato in 100.
Riferimenti bibliografici: Morelli, p. 12: Tibaldi 1985/1.

 

Trasporto 101

 

Convoglio partito da Trieste il 15 novembre 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 17 novembre 1944. Altri deportati vennero aggiunti durante le soste a Gorizia e a Udine. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 124882 e il 126918) il totale dei deportati può essere stimato in 42.
* In base ai dati in suo possesso, Giovanni Melodia parla di 263 immatricolazioni il giorno 17.
Riferimenti bibliografici: Aned-Ronchi dei Legionari, pp. 74, 83.

 

Trasporto 102

 

Convoglio partito da Trieste il 16 novembre 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 18 novembre 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 128045 e il 129825), il totale dei deportati può essere stimato in 217.
* In base ai dati in suo possesso, Giovanni Melodia riferisce di 233 immatricolazioni in questa data.
Riferimenti bibliografici: Morelli; p. 12: Tibaldi 1985/1.

 

Torna all’indice

Trasporto 107

 

Convoglio partito da Trieste il 29 novembre 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 1° dicembre 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 134078 e il 134418), il totale dei deportati può essere stimato in 117.
Riferimenti bibliografici: Morelli, p. 12; Tibaldi 1985/l.

 

Trasporto 109

 

Convoglio partito da Trieste 1’8 dicembre 1944 con destinazione Dachau, dove giunse l’11 dicembre 1944. Altri deportati vennero aggiunti durante le soste a Gorizia e a Udine. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 134824 e il 135622), il totale dei deportati può essere stimato in 330.
* Del convoglio facevano parte anche due vagoni con deportati provenienti da Udine. In Zorzin si dice che il convoglio era composto da 200 prigionieri del Coroneo “per la maggior parte della nostra zona nonché gruppi di sloveni e croati, scortati da SS tedesche e repubblichini…”. La partenza viene collocata circa alle quattro del mattino e il viaggio ebbe una durata di tre giorni con soste a Gorizia e Udine dove “furono caricati altri prigionieri”. Secondo Zorzin ne facevano parte 450 persone di cui 100 caricate a Udine.
Riferimenti bibliografici: Aned-Ronchi dei Legionari, pp. 75, 119; Morelli, p. 12; Tibaldi 1985/1; Zorzin, pp. 21-25.

 

Torna all’indice

Trasporto 110

 

Convoglio partito da Verona con destinazione Dachau, dove giunse il 19 dicembre 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 135704 e il 136977), il totale dei deportati può essere stimato in 54.
Riferimenti bibliografici: Morelli, p. 12.

 

Trasporto 121

 

Convoglio partito da Trieste il 24 febbraio 1945 con destinazione Dachau, dove giunse il 28 febbraio 1945. Altri deportati vennero aggiunti durante la sosta a Udine. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 140117 e il 142852) il totale dei deportati può essere stimato in 410.
Riferimenti bibliografici: Aned-Cormons; Aned-Ronchi dei Legionari, p. 93; D’Agostini, pp. 41-44; Morelli. p 12; Tibaldi 1985/1.

 

Trasporto 123

 

Convoglio partito dal campo di Bolzano il 22 marzo 1945 con destinazione Dachau, dove giunse il 24 marzo l945. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 146489 e il 146645), il totale dei deportati può essere stimato in 36.
* Si tratta dell’ultimo trasporto dal campo di Bolzano. Un successivo convoglio, dopo una lunga attesa, non venne fatto partire e i suoi componenti rientrarono in campo (vedi Perotti).
Riferimenti bibliografici: Ferrini; Happacher, p. 44; Morelli, p. 12; Morelli 1982; Perotti, pp. 155-196; Tibaldi 1985/1.

 

Torna all’indice

Trasporto 135

 

Convoglio partito dal campo di Natzweiller il 2 settembre 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 4 settembre 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 96525 e il 100143), il totale dei deportati può essere stimato in 108.

 

Trasporto 136

 

Convoglio partito da Trieste il 4 settembre 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 6 settembre 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 100613 e il 103981), il totale dei deportati può essere stimato in 105.

 

Torna all’indice

Trasporto 137

 

Convoglio partito da Trieste il 22 ottobre 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 24 ottobre 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 118204 e il 118935), il totale dei deportati può essere stimato in 32.

 

Trasporto 138

 

Convoglio partito da Auschwitz il 23 ottobre 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 27 ottobre 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 119299 e il 120538), il totale dei deportati può essere stimato in 129.

 

Trasporto 139

 

Convoglio partito da Trieste il 7 novembre 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 9 novembre 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 122275 e il 124620), il totale dei deportati può essere stimato in 60.

 

Trasporto 140

 

Convoglio partito da Bolzano il 20 novembre 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 21 novembre 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 131083 e il 133790), il totale dei deportati può essere stimato in 38.

 

Torna all’indice

Trasporto 141

 

Convoglio partito da Flossenbürg il 16 dicembre 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 20 dicembre 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 136986 e il 139344), il totale dei deportati può essere stimato in 121.

 

Trasporto 142

 

Convoglio partito da Auschwitz il 15 novembre 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 17 novembre 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 126919 e il 127998), il totale dei deportati può essere stimato in 21.

 

Trasporto 143

 

Convoglio partito da Mauthausen il 30 novembre 1944 con destinazione Dachau, dove giunse l’1 dicembre 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 134351 e il 134599), il totale dei deportati può essere stimato in 13.

 

Torna all’indice

Trasporto 144

 

Convoglio partito da Bergen Belsen il 4 marzo 1945 con destinazione Dachau, dove giunse il 7 marzo 1945. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 143737 e il 147387), il totale dei deportati può essere stimato in 33.

 

Trasporto 145

 

Convoglio partito da Gross Rosen il 16 marzo 1945 con destinazione Dachau, dove giunse il 17 marzo 1945. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 144737 e il 147071), il totale dei deportati può essere stimato in 237.

 

Trasporto 146

 

Convoglio partito da Natzweiller l’1 aprile 1945 con destinazione Dachau, dove giunse il 2 aprile 1945. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 147277 e il 150767), il totale dei deportati può essere stimato in 82.

 

Torna all’indice

Trasporto 147

 

Convoglio partito da Flossenbürg l’8 aprile 1945 con destinazione Dachau, dove giunse il 9 aprile 1945. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 150815 e il 153432), il totale dei deportati può essere stimato in 172.

 

Trasporto 148

 

Convoglio partito da diversi campi tra il 10 e il 27 aprile 1945 con destinazione Dachau. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo dei convogli (compresi tra il 156242 e il 157095), il totale dei deportati può essere stimato in 27.

 

Trasporto 149

 

Convoglio partito da Flossenbürg il 28 aprile 1945 con destinazione Dachau, dove giunse il 29 aprile 1945. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 158537 e il 166378), il totale dei deportati può essere stimato in 82.

 

Torna all’indice

Trasporto 150

 

Convoglio partito da Flossenbürg il 21 ottobre 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 22 ottobre 1944. Sulla base della sequenza dei numeri di matricola attribuiti alla data di arrivo del convoglio (compresi tra il 116326 e il 116389), il totale dei deportati può essere stimato in 54.

 

Trasporto 151

 

Convoglio partito da Roma il 5 gennaio 1944 con destinazione Dachau, dove giunse il 7 gennaio 1944. Il totale dei deportati (che non furono immatricolati) può essere stimato in 257.
Riferimenti Bibliografici: Valenzano.

 

Trasporto 221

 

Ricerche in corso su altri 609 deportati italiani arrivati in diverse occasioni a Dachau.

 

Torna all’indice