“Internati Militari Italiani”, deportati nel territorio del Reich dopo l’8 settembre e rinchiusi in appositi Stalag (doppio acronimo per Mannschaftsstammlager, “campo principale per prigionieri di guerra”) e Offlag (Offizierlager, “campo per ufficiali”). In alcuni casi, militari italiani e IMI furono inviati in KZ (Dachau e Dora sono i casi più noti).